SITO UFFICIALE DEL PARTITO

I LIBERISTI

CODEX HELVETICUS

MANUALE

STATUTO

NOTIZIE

EMAIL

LE NOSTRE RADICI

I LIBERISTI ticinesi appartengo ad una corrente di pensiero che identifica la libertà dei cittadini con il rispetto assoluto della loro proprietà privata

(fisica, spirituale e materiale).

I NOSTRI IDEALI

STATO MINIMO

DEMOCRAZIA PURA

MERCATO E CUORE

MONETE ONESTE

• Si battono per uno Stato minimo che assicuri la protezione dalle minacce esterne e interne (esercito e polizia) e l’amministrazione della giustizia (magistratura).

• Perseguono l’obiettivo di riportare i Comuni al centro della vita istituzionale della Svizzera e credono in un nuovo modo dello stare insieme fondato sulla partecipazione diretta dei cittadini all’amministrazione dei propri Comuni mediante l’estrazione a sorte e a rotazione (democrazia pura).

• Credono nel mercato, quale migliore arbitro e interprete dei bisogni individuali e nelle possibilità di una società solidale fondata sulla volontarietà degli atti e l’associazionismo di mutuo soccorso.

• Sono contro il monopolio monetario delle banche centrali e auspicano l’abolizione del privilegio concesso alle banche commerciali di creare denaro dal nulla, causa prima dell’attuale crisi economica, perché attraverso questo sistema viene di fatto stampato e prestato più denaro di quanto non venga risparmiato, con la conseguenza di innescare bolle economiche ciclicamente esplosive.

NOTIZIE FLASH

CODEX HELVETICUS

«Quando la costituzione di un paese pone i diritti individuali fuori dalla portata delle autorità pubbliche, la sfera del potere politico risulta fortemente delimitata e quindi per i cittadini diventa sicuro e giusto accettare di obbedire alle decisioni della maggioranza in questa sfera ben delimitata. La vita e i beni delle minoranze o dei dissidenti non sono in gioco, non sono assoggettate all'esito di un voto e non sono messe in pericolo dalla decisione della maggioranza»

[Ayn Rand]

DOWNLOAD PDF

MANUALE DEL LIBERISTA

Ci vuole coraggio per essere liberi, ma ci vuole più coraggio per essere e professarsi liberali in un mondo di falsi valori, di alibi costruiti ad arte per eludere le proprie responsabilità, di compromessi ideologici, di mimetismi intellettuali e di demagogia politica, dove l’umanesimo liberale è ignorato, distorto e caricaturizzato fino all’odio.

[Pascal Salin]

DOWNLOAD PDF

STATUTO

Statuto approvato dall'Assemblea del 6 marzo 2016

sostituisce integralmente lo Statuto del 9 dicembre 2010

[Rivo Cortonesi]

DOWNLOAD PDF

Click per tornare su

Copyright © 2015 [liberisti.org]

Webmaster Jean Sevilla